ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA “PRIMO LEVI”

Via delle Bombe, 2
Sarezzo (BS)
http://www.primolevi-bs.it/

L’ISTITUTO

L’I.I.S “Levi” nasce nel 1970, quando fu istituita la prima classe della sezione staccata dell’ITC “ Abba” ma solo nel 1983 la scuola si trasferisce nella nuova sede, realizzata dalla Provincia di Brescia. La scuola offre diverse opportunità, oltre all’Alternanza Scuola Lavoro, agli studenti per favorire l’integrazione nel mondo del lavoro: uno tra questi è Fixo, percorso nel quale viene offerto supporto alla creazione dei CV e attività di scouting per le aziende; un altro esempio riguarda il “progetto garanzia giovani” nel quale la scuola si comporta come una vera agenzia di intermediazione facendo incontrare offerta e richiesta lavorativa. Alcune classi dell’istituto partecipano inoltre alla sperimentazione nazionale “Impresa Formativa Simulata”, iniziativa che favorisce l’apprendimento in ambienti operativi.

Gli attuali indirizzi di specializzazione dell’istituto sono: il Liceo Scientifico ad Orientamento Sportivo e il Liceo Linguistico; l’Istituto Tecnico Economico suddiviso in: Amministrazione, Finanza e Marketing, Relazioni Internazionali per il Marketing, Sistemi Informativi Aziendali; e l’Istituto Tecnico Tecnologico suddiviso in: Meccanica, Meccatronica ed Energia, Costruzione, Ambiente e Territorio. È inoltre presente anche l’Istituto Professionale.

INTERVENTI DEL PROGETTO SI

Gli ambiti di intervento del Progetto SI – Scuola Impresa Famiglia sono stati concordati con l’istituto in modo da rispondere, in linea con gli obiettivi dell’iniziativa, alle esigenze più urgenti ed in coordinamento e sinergia con le caratteristiche proprie del contesto scolastico e del territorio. Gli interventi hanno riguardato:

 

Laboratorio di automazione: sono state forniti dei PLC, ovvero computer per l’industria specializzato in origine nella gestione o controllo dei processi industriali, Siemens completi dell’ambiente di sviluppo software e di simulazione Lo scopo è di aggiornare la dotazione del laboratorio in modo che gli studenti utilizzino una piattaforma hardware aggiornata e molto diffusa nell’ambito industriale.

Laboratorio di fluidica: è stato fornito l’applicativo FluidSIM di Festo che permette la creazione, la simulazione, l’istruzione e lo studio di circuiti elettro-pneumatici ed elettro-idraulici. Inoltre, sono state fornite delle unità EasyPort di interfaccia tra il mondo simulato ed il mondo reale per misurazioni e controllo in anello aperto e in anello chiuso.

L’aggiornamento di questo laboratorio permetterà agli studenti di progettare e verificare in simulazione i circuiti pneumatici ed idraulici appresi teoricamente.

 

Laboratorio di macchine utensili: è stato fornito il software di addestramento Sinutrain di Siemens per l’apprendimento off-line della programmazione di macchine utensili a controllo numerico e dotate di controllore Sinumerik. La fruizione di questo software da parte degli studenti permetterà loro di apprendere il linguaggio di programmazione dei CNC, computer numerical control, (ovvero le macchine utensili a controllo numerico per la produzione automatizzata di beni) e di sviluppare le relative esercitazioni in un ambiente di simulazione, prima di accedere all’utilizzo della macchina utensile reale.

 

 

Laboratorio di realtà virtuale: sono stati forniti dei visori per realtà virtuale utilizzabili dagli studenti in diversi ambiti applicativi: visualizzazione ed interazione con mondi virtuali 3D generati con gli opportuni ambienti di sviluppo; visualizzazione di progetti 3D realizzati con applicativi idonei in modo da verificarne la correttezza e la funzionalità; progettazione e programmazione di celle di robotica completamente virtuali con l’ausilio del software Robot Studio di ABB.

Questi visori permetteranno agli studenti di sperimentare la realtà virtuale e la realtà aumentata come tecnologie abilitanti di Industria 4.0.

 

Laboratorio di robotica virtuale: è stato fornito, grazie ad ABB, un pacchetto di licenze education di Robot Studio, un ambiente per la simulazione e la programmazione “fuori linea” dei robot.

Robot Studio è basato su ABB Virtual Controller, una esatta riproduzione del software che controlla il funzionamento dei robot “in produzione”. In questo modo si potranno effettuare simulazioni estremamente concrete utilizzando programmi e file di configurazione identici a quelli usati su impianti reali.

Scopo della fornitura è quello di permettere agli studenti di programmare i robot in un ambiente simulato prima di utilizzarli realmente.

 

close