ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “JANNELLO TORRIANI”

Via Seminario, 19
Cremona (CR)
http://www.iistorriani.gov.it/

L’ISTITUTO:

Il sistema agro-alimentare, sia nella sua componente agricola che in quella dell’industria di trasformazione, rappresenta un elemento portante dell’economia cremonese. I settori industriali più rappresentati sono invece il metallurgico e l’alimentare, seguiti dal meccanico, elettronico, dell’editoria, della plastica e chimico.

L’attuale IIS “J. Torriani” trova le sue origini nella “scuola di scultura”, fondata nell’Ottocento dal marchese Giuseppe Sigismondo Ala Ponzone. Nell’anno scolastico 2010/11 l’Istituto è diventato Istituto di Istruzione Superiore, essendo attivati al suo interno due percorsi distinti: Istituto tecnico del settore tecnologico (con gli indirizzi di Meccanica, Meccatronica ed Energia; Informatica; Elettronica, Elettrotecnica; Chimica) e Liceo Scientifico con opzione in scienze applicate. Dal 2017 l’Istituto Torriani è accorpato all’istituto cittadino Ala Ponzone Cimino ad orientamento professionale con articolazione diurna e serale.

INTERVENTI DEL PROGETTO SI

Gli ambiti di intervento del Progetto SI – Scuola Impresa Famiglia, sono stati concordati con l’istituto in modo da rispondere alle esigenze più urgenti in coordinamento e sinergia con le altre iniziative in corso. Gli interventi hanno riguardato:

 

Laboratorio di realtà virtuale: è stato fornito un visore per realtà virtuale utilizzabile dagli studenti in diversi ambiti applicativi:

– visualizzazione ed interazione con mondi virtuali 3D generati con gli opportuni ambienti di sviluppo;

– visualizzazione di progetti 3D realizzati con opportuni applicativi in modo da verificarne la correttezza e la funzionalità; progettazione e programmazione di celle di robotica completamente virtuali (con l’ausilio del software Robot Studio di ABB).

Lo scopo è di permettere agli studenti di sperimentare la realtà virtuale e la realtà aumentata come tecnologie abilitanti di Industria 4.0.

 

Laboratorio di robotica industriale: è stato fornito il robot industriale IRB 120 di ABB, caratterizzato da sei gradi di libertà e completato con una mano di presa elettrica prodotta da Schunk.

Lo scopo di questa fornitura è duplice in quanto il materiale permetterà agli studenti di:

– sperimentare la robotica industriale;

– apprendere ed utilizzare il linguaggio di programmazione Rapid di ABB come esempio di soluzione di sviluppo software.

Nello specifico permetterà ai meccanici di implementare operazioni di manipolazione e di “pick & place”, agli informatici di approfondire lo studio della programmazione dei ed agli elettronici di interfacciarlo con il sistema produttivo, con particolare riferimento al PLC, ovvero un computer per l’industria specializzato in origine nella gestione o controllo dei processi industriali.

 

Laboratorio di robotica virtuale: è stato fornito, grazie ad ABB, un pacchetto di licenze education di Robot Studio, un ambiente per la simulazione e la programmazione “fuori linea” dei robot.

Robot Studio è basato su ABB Virtual Controller, una esatta riproduzione del software che controlla il funzionamento dei robot “in produzione”. In questo modo si possono effettuare simulazioni estremamente realistiche, utilizzando programmi e file di configurazione identici a quelli usati sull’impianto.

Scopo della fornitura è quello di permettere agli studenti di programmare i robot in un ambiente simulato prima di utilizzarli realmente.

STUDENTI ALL’OPERA

close