ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “G. PERLASCA”

Via Treviso, 26
Idro (BS)
http://www.istitutoperlasca.gov.it/

L’ISTITUTO:

L’idea di un centro scolastico polivalente a Idro nasce nel 1977 all’interno del Piano di Sviluppo socio-economico della Valle Sabbia. Il Centro Scolastico Polivalente apre i battenti nell’anno scolastico 1986/87 ospitando due indirizzi: I.T.C. e il Liceo Scientifico. Gradualmente il Centro Polivalente di Idro acquista una sua fisionomia fino a rappresentare un punto di riferimento per tanti studenti valsabbini. Il territorio prende progressivamente coscienza dell’esigenza di creare un’unica istituzione scolastica che integri tutte le scuole superiori della Valle così nell’anno scolastico 1996/97 nasce l’Istituto Polivalente “G. Perlasca” che diventa uno dei pochi a struttura multipla sul territorio nazionale.

A partire dall’anno scolastico 2003 – 2004 il Centro Polivalente diventa l’Istituto Superiore di Valle Sabbia, con l’accorpamento della sezione staccata dell’ITIS di Lonato. Oggi dunque esso costituisce un’unica realtà scolastica articolata in 7 indirizzi principali diversi e in due sedi.

INTERVENTI DEL PROGETTO SI

Gli ambiti di intervento del Progetto SI – Scuola Impresa Famiglia, sono stati concordati con l’istituto in modo da rispondere alle esigenze più urgenti in coordinamento e sinergia con le altre iniziative in corso. Gli interventi hanno riguardato:

 

Laboratorio di domotica: è stato fornito un kit di pannelli didattici Gewiss in modo da permettere l’insegnamento dello stato dell’arte della domotica. Scopo specifico dell’intervento è infatti di aggiornare il laboratorio in modo da allineare la formazione offerta dall’istituto alle richieste del mondo del lavoro.

 

Laboratorio di elettronica: è stato fornito LabView, il software di progettazione di sistemi pensato appositamente per lo sviluppo di applicazioni di test, misura e controllo di National Instruments.

Lo scopo è quello di mettere a disposizione degli studenti una piattaforma di sviluppo aggiornata e ampiamente diffusa nelle soluzioni di test, misura e controllo in ambito industriale.

 

Laboratorio di fluidica: è stato fornito l’applicativo FluidSIM di Festo che permette la creazione, la simulazione, l’istruzione e lo studio di circuiti elettro-pneumatici ed elettro-idraulici. Inoltre, sono state fornite delle unità EasyPort di interfaccia tra il mondo simulato ed il mondo reale per misurazioni e controllo in anello aperto e in anello chiuso.

L’aggiornamento di questo laboratorio permetterà agli studenti di progettare e verificare in simulazione i circuiti pneumatici ed idraulici appresi teoricamente.

 

Laboratorio di macchine utensili: è stato fornito il software di addestramento Siemens Sinutrain per l’apprendimento off-line della programmazione di macchine utensili a controllo numerico dotate di controllore Sinumerik. Lo scopo è quello di permettere agli studenti di apprendere il linguaggio CNC (ovvero il linguaggio di programmazione delle macchine utensili a controllo numerico per la produzione automatizzata di beni) e di sviluppare le relative esercitazioni in un ambiente di simulazione prima di accedere all’utilizzo della macchina utensile reale.

 

Laboratorio di realtà virtuale: sono stati forniti dei visori per realtà virtuale utilizzabili dagli studenti in diversi ambiti applicativi:

– visualizzazione ed interazione con mondi virtuali 3D generati con gli opportuni ambienti di sviluppo;

– visualizzazione di progetti 3D realizzati con opportuni applicativi in modo da verificarne la correttezza e la funzionalità;

– progettazione e programmazione di celle di robotica completamente virtuali (con l’ausilio del software Robot Studio di ABB).

Lo scopo è di permettere agli studenti di sperimentare la realtà virtuale e la realtà aumentata come tecnologie abilitanti di Industria 4.0.

 

Laboratorio di robotica virtuale: è stato fornito, grazie ad ABB, un pacchetto di licenze education di Robot Studio, un ambiente per la simulazione e la programmazione “fuori linea” dei robot.

Robot Studio è basato su ABB Virtual Controller, una esatta riproduzione del software che controlla il funzionamento dei robot “in produzione”. In questo modo si possono effettuare simulazioni estremamente realistiche, utilizzando programmi e file di configurazione identici a quelli usati sull’impianto.

Scopo della fornitura è quello di permettere agli studenti di programmare i robot in un ambiente simulato prima di utilizzarli realmente.

close