ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE “ETTORE CONTI”

Via Angelo de Vincenti, 11
Milano
http://www.ettoreconti.gov.it

L’ISTITUTO

L’Istituto “E. Conti” nasce nel 1922 come Scuola di Incoraggiamento d’Arti e Mestieri.

Grazie alla spinta innovativa, che da sempre contraddistingue la scuola, il Conti gioca un ruolo primario nello sviluppo del sistema Lombardia: negli anni ’60 è tra i primi in Italia ad introdurre l’indirizzo di elettronica e telecomunicazione; a fine anni ‘80 diviene un polo nazionale per l’insegnamento ai professori dell’informatica. L’Istituto collabora stabilmente con importanti realtà del settore dell’automazione e dell’informatica, per offrire agli studenti ulteriori esperienze specializzanti oltre a quella curriculare ed in aggiunta al progetto di alternanza scuola – lavoro.

L’Istituto ha inoltre aderito all’Accordo di Rete con altri Istituti tecnici, imprese e Assolombarda per “contribuire al miglioramento dell’efficacia dell’offerta formativa per renderla meglio rispondente alla domanda di competenze professionali del sistema produttivo e alle esigenze di sviluppo del sistema economico lombardo”.

L’offerta formativa dell’Istituto prevede sia un percorso Tecnico tecnologico con articolazione in Elettronica, Logistica e Meccanica sia un percorso Liceale con articolazione in liceo delle scienze applicate.

oglienza turistica.

INTERVENTI DEL PROGETTO SI

Gli ambiti di intervento del Progetto SI – Scuola Impresa Famiglia, sono stati concordati con l’istituto in modo da rispondere alle esigenze più urgenti in coordinamento e sinergia con le altre iniziative in corso. Gli interventi hanno riguardato:

 

Laboratorio di automazione: sono state forniti dei PLC S7-1200 di Siemens completi dell’ambiente di sviluppo software e di simulazione. Lo scopo è di aggiornare la dotazione del laboratorio in modo che gli studenti utilizzino una piattaforma hardware aggiornata e molto diffusa nell’ambito industriale

 

Laboratorio di IOT: sono stati forniti dei kit CTC101 basati su Arduino che contengono tutto il necessario per un corso annuale completo a livello hardware e una piattaforma di e-learning per docenti e studenti. Sono stati inoltre forniti una serie di schede e di componenti per l’implementazione di un laboratorio IOT basato sull’uso di microcontrollori e di microprocessori. Nel dettaglio sono state fornite delle schede Raspberry e delle schede Nucleo, unitamente ad un significativo numero di sensori MEMS e di piattaforme mobili per le attività sperimentali.

Scopo delle attrezzature è quello di permettere agli studenti di interagire con tecnologie che consentano di sperimentare i principi basi dell’acquisizione, trasmissione, archiviazione ed elaborazione di dati tipica di Industria 4.0 tramite microcontrollore

 

Laboratorio di pneumatica: è stata fornita una soluzione completa che permette agli studenti di studiare i circuiti pneumatici in simulazione con l’applicativo FluidSim di Festo, di testarli in ambiente virtuale utilizzando lo stesso software e di mettere in pratica quanto sviluppato sulle tre stazioni sperimentali MecLab. Ogni stazione è in grado di inserire ed estrarre i pezzi di lavoro da un sistema di magazzinaggio strutturato in tre livelli. Il materiale è costituito da tre stazioni che possono essere usate singolarmente piuttosto che in serie così da realizzare un mini-impianto di produzione. Scopo dell’intervento è di completare il laboratorio di pneumatica con strumenti di simulazione e di sperimentazione pratica basati su componenti industriali.

 

Laboratorio di realtà virtuale: sono stati forniti dei visori per realtà virtuale utilizzabili dagli studenti in diversi ambiti applicativi: visualizzazione ed interazione con mondi virtuali 3D generati con gli opportuni ambienti di sviluppo; visualizzazione di progetti 3D realizzati con opportuni applicativi in modo da verificarne la correttezza e la funzionalità; progettazione e programmazione di celle di robotica completamente virtuali (con l’ausilio del software Robot Studio di ABB).

Lo scopo è di permettere agli studenti di sperimentare la realtà virtuale e la realtà aumentata come tecnologie abilitanti di Industria 4.0.

 

Laboratorio di stampa 3D: è stata fornita la stampante 3D M 200 plus di Zortrax in modo da completare il laboratorio dedicato a questa tecnologia con una macchina caratterizzata da un volume di lavoro particolarmente ampio. Lo scopo è quello di permettere agli studenti di:

– sperimentare la tecnologia di produzione per via additiva ritenuta una delle tecnologie abilitanti del paradigma industria 4.0;

– realizzare pezzi in proprio a partire da un modello tridimensionale utili in laboratorio o per la realizzazione di semplici progetti.

 

 

 

 

close